domenica 22 marzo 2015

Me Myself And Cosmetics e il mistero delle labbra alla Kardashian

Salve bellezze!
In molte avete dimostrato interesse per una foto pubblicata al scorsa settimana sulla pagina Facebook.
L’immagine metteva a confronto le mie labbra prima e dopo un misterioso e miracoloso trattamento che le aveva resa super voluminose, come fossero state ritoccate dalle esperte mani di un chirurgo.
È giunta l’ora di svelarvi il mistero. Tutto è iniziato dall'immagine di questo aggeggio che ho trovato su Instagram.



Il suo nome è Fullips e, un po’ come altri attrezzi già visti sul web e simili a pompette, promette di gonfiare le vostre labbra al modico prezzo di circa 20 dollari. L’account Instagram di questo prodotto mostrava le foto di molte utenti soddisfatte, così ho voluto provare io stessa cosa sarebbe successo a me ed ecco il risultato!



Io, però, non ho speso denaro per ottenere queste labbra. Mi è bastato usare il tappo della spuma ( quella Testanera, per dirla tutta).



L’effetto ottenuto è stato quello che avete visto sopra, ed è durato per circa un’ora( la durata dipende dalle nostre labbra). Unico lato negativo è il segno che il tappo della spuma lascia sulle vostre labbra dopo averlo tenuto lì per un paio di minuti. Ho provato ad ovviare all'inconveniente costruendo un cuscinetto ( potete provare con vari materiali: Das, colla a caldo o addirittura una chewing-gum, se non avete altro ) e, una volta asciutto, potreste addirittura dipingerlo o decorarlo per renderlo più carino.
Dal canto mio , per quanto mi sia divertita a usare questo metodo, non credo ricorrerò ancora a questo trucchetto, perché preferisco le mie labbra naturali, anche se, una volta ogni tanto, uno sfizio ce lo possiamo pure togliere!

Voto: 8/10

Fatemi sapere se questo metodo per voi ha funzionato!
Alla prossima!

Irene


sabato 24 gennaio 2015

Cerottini per il naso Make Me Pure di Debby: il verdetto finale


Salve a tutte, splendori!
Perdonate la mia assenza, ma a causa di mille impegni è stato impossibile scrivere quanto avrei voluto.
Torno in sella recensendovi un prodotto che ha incuriosito molte di voi e che è da poco sul mercato: parlo dei cerottini per punti neri Make Me Pure lanciati da Debby.





Come forse alcune di voi sapranno, sono ossessionata dai punti neri sul naso. Non che io ne abbia tanti, ma diciamo che è la prima cosa che noto nel mio interlocutore e, mentre per una persona normale un punto nero  è così



ai miei occhi risulta qualcosa di simile: un calderone enorme con qualcosa di purulento/ solidificato dentro. Un ORRORE!



Ero entusiasta di aver trovato questi cerottini, poiché spesso quelli di  Essence non vengono riassortiti.



Essendone rimasta sprovvista, ho ben pensato che quelli Debby ( che credo di aver pagato non più di tre euro) sarebbero potuti essere una valida alternativa.
La confezione contiene  4 cerotti, impacchettati singolarmente.



Il prodotto ricorda moltissimo quello Essence: ha perfino lo stesso odore. La forma è leggermente diversa, più squadrata, ma ben di adatta alla forma del naso.


Il tempo di applicazione richiesto è inferiore rispetto a quello dei cerotti concorrenti ( 10 contro 15 minuti), ma il risultato finale è tutt’altro che simile.
Ho già parlato del super power dei cerotti Essence, documentandolo anche in foto.
Questi Debby, purtroppo, tirano via solo qualcosina ( così piccola da essere quasi invisibile in foto); un po’ come facevano quelli di Nivea.



A malincuore devo riconfermare che i cerottini Essence ( più difficili da trovare del Graal) detengono ancora la prima posizione del podio.
Chiudo l’articolo chiedendovi scusa per avervi sottoposto a immagini così crude.

Voto:6/10

Li ricomprerei? Solo se non trovassi quelli Essence e fossi in seria emergenza.


Vi auguro un buon sabato e tanto shopping!

Irene