mercoledì 5 marzo 2014

Portami al cinema: la bella e la bestia( tira più una rosa di un carro di buoi)

Visti i consensi, ho pensato di scrivervi due parole sul film che ho visto ieri al cinema.



La storia è quella della Bella e la bestia, ma si discosta un po’ dalla versione Disneyana, tutta canzoni e uccellini.
Innanzitutto, in questa versione scopriamo che il padre di Belle si è dato da fare e ha sfornato ben 6 figli: tre maschi e tre femmine. In questo film, il “signor Belle” è un mercante che finisce con le pezze al popò a causa di una tempesta, che gli ha distrutto le navi. Inoltre le sifghe non finiscono qui: il figlio maggiore ha problemi e si è indebitato fino al collo con uno strozzino, mentre le sorelle di Belle, che da ora in poi chiamerò Genoveffa ed Anastasia, visto il plagio fatto alla storia di Cenerentola, non fanno altro che starnazzare e lagnarsi ogni 3.4 secondi.

Il punto di svolta avviene quando il signor Belle arriva nella castello della bestia, che da lontano ha scambiato per casa sua( si, uguali!), dopo aver fatto un volo di vari metri che lo ha lasciato perfettamente illeso.
Entrato a palazzo, il mercante trova tutto quello che gli sarebbe servito per rendere felice la sua famiglia, e quindi porta via tutto, dopo essersi ingozzato come un porco, un po’ come faccio io quando pranzo da mia suocera. Il cacchio è che quella pusillanime di Belle, per gli amici “ la smorta”, aveva chiesto a suo padre una rosa, come dono. Il mercante quindi decide di strappare una rosa da un albero che sembra un baobab( si sa che gli arbusti di rose son più grandi delle case),facendo incavolare la bestia…a bestia.
Il mercante sarà costretto a dire addio alla sua famiglia e vivere per sempre con la bestia, altrimenti la sua famiglia verrà uccisa( una vita per una rosa).

Appresa la notizia, e considerata la consapevolezza di stare sulle palle a tutti, Belle decide di sostituirsi al padre e di recarsi al castello della bestia(che guarda caso le aveva già sistemato la stanza e dei super vestiti.Se ci fosse tornato il padre, li avrebbe dovuti indossare lui?).  La smorta monta quindi a cavallo, lo imposta su modalità “tutto ciò che voglio” e la foresta si apre in due, nemmeno lei fosse Mosè, per farla giungere a palazzo.

Nella reggia, Belle trova tutto quello che può far comodo a una ragazza: cibo, vestiti, monili, una fontana magica che fa miracoli(sarà mica lourdes?) e degli animaletti che sembrano un incrocio tra un beagle e un furby. Il risvolto della medaglia è la presenza della bestia, che oltre a sembrare un sacco lei,



ricorda a Belle che “se bella vuoi apparire e in questa casa vorrai restare, la patata mi dovrai dare!”.Quando ho intuito questa cosa, ci son rimasta un po’ di cacca: sembrava che lei dovesse diventare la versione ottocentesca di una babysquillo!


(in questa scena lei ha pensato:" Che bel regalo!", io avrei pensato a roba voodoo un po' creepy)

Nel frattempo, la notte, Belle fa dei sogni strani: sogna un principe che ha un pezzaccio di figa come moglie, ma invece di spupacchiarsela ogni minuto, passa le giornate a rincorrere una cerva dorata, col risultato che quando torna a casa, la moglie gli dice:” Odori di selvatico”, ovvero:”Porca miseria, puzzi di sudore acido e sterco, vatti a lavare  o mi si secca l’utero per lo schifo”.

La bestia decide di permettere a Belle di vedere la sua famiglia, a patto che però lei torni da lui per le sette (l’ora di cena).Chi cena alle sette? A quanto pare solo Belle, la bestia e mio papà.
Belle giunge a casa e trova la sua famiglia barricata in un tugurio, coi fucili spianati, mentre il padre di Belle è più di là che di qua. Belle usa l’acqua magica donatale dalla bestia per guarire suo padre e si addormenta accanto a lui. In quel momento ha la rivelazione: il principe e la bestia sono la stessa persona(WOOW!!!-.-). Quel pezzo di manzo è stato trasformato in bestia perché ha ucciso la cerva a.k.a. sua moglie( che si scopre essere una ninfa), provocando le ire di un non ben specificato dio del bosco.

Quando Belle si appresta  a ritornare dalla bestia, scopre che i suoi due fratelli maggiori hanno deciso di raggiungere il castello della bestia per poter trovare dei tesori in modo da estinguere il proprio debito.
Lungo la strada, però, vengono intercettati dallo strozzino e i suoi scagnozzi, che li obbligano a condurli a palazzo.

Belle, aiutata dal fratello più piccolo ( e anche grazie a una decisiva intercessione del dio del bosco), riesce a raggiungere la dimora della bestia proprio mentre impazza la battaglia tra i cattivi , la bestia e i suoi amici dal fisico scolpito.

Vi risparmio le morti truci e gli spappolamenti, giungendo al punto in cui la bestia è ferita a morte e Belle riesce a portarla nella fonte magica, confessandogli il suo amore, amore che ogni bravo psichiatra chiamerebbe col suo nome: sindrome di Stoccolma.

Dopo il magico “Ai l’ov iu for eva end eva”, la bestia ritorna uomo, i mostriciattoli cani, e si scopre che ( maddai) i bimbi a cui la storia viene raccontata, non son altro che i due pargoli della coppia, che vive nella vecchia casa di campagna col di lei papà.



Di questo film ho particolarmente apprezzato i disegni, i paesaggi e i costumi, ma devo ammettere che ci sono state alcune cose che mi han parecchio fatto arricciare il naso, come ad esempio il fatto che l’amore dei due sia nato (non si sa bene come)più come incantesimo, che come scoperta reciproca( e qui, addirittura la Disney è riuscita a fare di meglio). Altra cosa che mi ha lasciata appesa: gli amici di lui, cioè le statue, che si son sgretolate e poi non si sa più che fine abbiano fatto. Per non parlare del destino toccato a Genoveffa e Anastasia: sposate con due gemelli, così simili che nemmeno loro riescono a distinguerli. Cavolo, deve essere proprio importante per te tuo marito, se nemmeno lo sai distinguere dal suo gemello! E poi… solo io sono una malata mente maliziosa? O ci avete pensato anche voi che, essendo uguali… =D

Voto:6/10


Ps: ma quanto è manzo Cassel? Ah Monicà, oltre a non saper recitare, non capisci na ceppa!=D

Peace

Ms Irene Red



2 commenti:

  1. l'ho guardato proprio l'altra sera... mamma mia lui è così affascinante *_*
    in generale mi è piaciuto ma condivido il tuo pensiero...
    io sono rimasta estasiata dai costumi e dall'ambientazione.... ho sbagliato ad andare al cinema col mio ragazzo però ahahaha non ne può più della bella e la bestia, oramai la fanno in tutte le salse :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahahah! hai ragione, anche io ci sono andata col mio ragazzo e non è stata una grande mossa: poverino =D

      Elimina