mercoledì 24 aprile 2013

Olio per arrosto


Vi scrivo entusiasta di un prodotto che ho avuto modo di scoprire grazie a una di voi(un sentito grazie a Michela Morolli ).

Iniziamo dal principio.

Antefatto (uno): io ho una soglia del dolore abbastanza alta, soprattutto per quanto riguarda il dolore provocato dal calore(mi è infatti capitato spesso di prendere qualcosa di bollente senza rendermi subito conto che scottasse).

Antefatto (due): ultimamente, visto che le temperature sono meno rigide e il mio bagno, anche se dovesse far freddo, è dotato di uno scaldino effetto ”tropici”, ho preso l’abitudine di pettinarmi e truccarmi in biancheria intima e vestirmi sono poco prima di uscire.

Questi due presupposti erano necessari allo sviluppo della storia (quanto fa figa st’ espressione: il premio strega è già mio!).

Era un sabato sera come tanti, qui nel Salento: dopo una settimana di perfetta tramontana, ora fuori lo scirocco infestava l’aria come uno sciame d’api.
Unica soluzione, per  avere un aspetto minimamente decente, era costringere i miei capelli a disciplinarsi (a colpi di esorcismi ed acqua santa) in miagolosissimi boccoli neri, che perfettamente si sarebbero sposati col mio colorito burtoniano e il rossetto scarlatto.

Allorché, arrivata quasi alla fine dell’acconciatura ( stanca di aver tenuto sempre le braccia in alto) e distratta dall’ acuto della Aguilera nel suo ultimo singolo, le mie braccia si abbassano poggiando placidamente il ferro arroventato sulla pelle del mio decolté.

“Ahi!-penserete voi-Ma poco male: avrai subito tolto il braccio, avvertito il dolore!”
Invece no!
 Perchè?
 Rileggete il punto uno.
Come me ne sono accorta?
Ho guardato in basso e ho visto che il ferro era bello e posato lì sul mio davanzale, a riposarsi a suo discapito.
Vi risparmio la descrizione della bruciatura, ma vi dico solo che ricordava molto questo:



Un po’ preoccupata di rimaner con un segnaccio grande quanto una crocchetta di patate sul seno, ho cercato subito nel mobiletto del bagno fino a che non ho trovato lui(o meglio un suo campioncino, inviatomi, assieme ad altri campioncini, da Michela come regalo di natale):



E raggi di luce e cori angelici hanno rallegrato l’atmosfera.

Quest’olio completamente naturale,  fa di tutto un po’!
Dopo aver letto tutti i problemi che risolve, credo potrebbe essere messo a capo del governo, per sbrogliar un po’ di garbugli.
Ci tengo a parlarvi di questo prodotto, perché è bastato solo il campioncino(applicato per una settimana)per farmi sparire quasi del tutto la bruciatura.
Oggi l’ho preso in erboristeria dopo averlo ordinato e continuerò a usarlo fino a che non sparisce del tutto il segno dell’ustione.

Vi mostrerei gli effetti del prima e dopo, ma non credo sia una cosa molto appropriata.

Questo magnifico olio, il cui inci è completamente verde, è acquistabile da internet a questo indirizzo, oppure potete provare ad ordinarlo tramite la vostra erboristeria di fiducia(io l’ho pagato anche meno, cioè 19 euro e senza spese di spedizione).

Contiene vitamina E, olio di germe di grano e olio di jojoba golden; è adatto anche per i neonati a aiuta a contrastare: età, smagliature(meglio del bio oil, che contiene paraffina), ragadi, arrossamenti, eccesso di sebo, prurito da punture, etc.(ecco la scheda completa del prodotto)



Nemmeno il profumo è male, ma visti i risultati sulla mia bruciatura, anche puzzasse di pannolino di neonato, lo userei lo stesso.

Non son larga di voti, ma a questo prodotto non posso che dare 10!

Peace

(e mi dispiace se da ora, ogni volta che vedrete una bistecca, penserete alla mia disavventura),

Ms Irene Red.

6 commenti:

  1. povera!! scusami, ma per un attimo mentre leggevo mi è venuto da ridere, ma in effetti è una cosa mooolto dolorosa! ç_ç
    io per la spellatura post "mi sono ustionata con la ceretta" ho usato una crema della bioclin (la a-topic, di cui ho parlato nel mio pressochè mai aggiornato blog) ed è scomparso tutto in due giorni!
    però ammetto che anche questa è interessante! potrei farci un pensierino!
    tu intanto rimettiti in fretta e prova a stare più attenta (*disse miss distrattona*)
    bacino! ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. =D tranquilla =) mi ha fatto meno male di quel che sembra!linkami l'articolo!mi hai incuriosita =)

      Elimina
    2. http://akari2084.blogspot.com/2013/02/bioclin-topic-crema-zone-desquamate.html
      per me è stata (e resta) una manna dal cielo, ma mi frenano gli 8 mesi di pao! XD

      Elimina
  2. Ire, sei una forza della natura! Ogni volta che leggo un tuo post rido per almeno dieci minuti buoni :D (anche se mi rendo conto che in questa situazione ci sia ben poco da scherzare, povera ;*)
    Comunque l'importante è che sia riuscita a trovare una soluzione, credo che lo proverò anch'io per contrastare le smagliature.. Grazie come sempre dei consigli e del buonumore che ci regali! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bellissima sei!un bacione e buone meritatissime vacanze!

      Elimina