martedì 2 ottobre 2012

Disavventure makeuppose parte prima


Si, lo so! Dovrei essere tutta intenta a preparmi per partire, ma purtroppo il mio ciclo ha deciso che devo crepare di dolore nella maniera più atroce, quindi mi sono messa il pc bollente sulle gambe e ho pensato di scrivere una review su un prodotto che avevo comprato con tante speranze e con gli occhioni sognanti.

L’errore/orrore in questione è la palettina di ombretti h&m.



Ho fatto parecchi km per arrivare fino all’h&m più vicino e l’ho comprata con l’intenzione di portarla a Londra perché era leggera, costava tra i 4 e i 5 euro ed era composta da 4 colori.

Improvvisamente, forse per illuminazione della mia dolce fata madrina,



 ho cambiato idea e ho deciso di portare con me la mia amatissima, scriventissima, leggerissima ,economicissima(secondo me potrebbe pure risolvere il problema della fame nel mondo)Undressed palette della MUA(dupe della naked,per chi ancora non lo sapesse!-se volete vedere i confronti fra scrivenze,ho scritto un articolo a riguardo-).



La decisione è principalmente dipesa dal fatto che non volevo già essere truccata di nero dalle 8 di mattina.

Dopo aver fatto il cambio di palette in valigia, ho deciso di provare la palette h&m per la mia uscita serale di ieri.

Volevo uno smokey un po’ drammatico, molto rebel girl, quindi quei colori erano perfetti, almeno così pensavo.

Ho iniziato stendendo il bianco.
Mi sono guardata allo specchio: l’occhio truccato di bianco e quello struccato erano praticamente identici!
Per rimediare ho usato un ombretto kiko.

Sono poi passata al grigio, pensando che la non scrivenza del bianco potesse dipendere dal fatto quello era un colore chiaro e i più scuri, magari, si sarebbero visti di più.
Invece no! Ecco la delusione numero due: ho dovuto stuprare le due cialdine di grigio per avere una minima scrivenza!

E ora il pezzo da novanta: il nero.
Forte dell’esperienza con gli altri due colori, ci ho dato dentro e ho caricato bene il pennello.
DISASTRO: il nero scriveva!

Non vi dico che orrore! Un mix tra lady gaga quando si trucca col compressore gonfia pneumatici



 e un opossum investito!

Fortunatamente, prima di perdere completamente il mio autocontrollo, ho respirato profondamente, mi sono detta che ero in un posto caldo(alla faccia che caldo! Dopo che ho finito di farmi la piega ero di nuovo in un bagno di sudore!)e sicuro e che quei brutti colori cattivi non sarebbero più stati una minaccia.

Ho preso la mia palette elf e ho corretto quell’aborto makeupposo che avevo in faccia.

Vi consiglio vivamente di NON comprarla, a meno che non abbiate voglia di spendere in maniera assolutamente casuale i soldi che vi avanzano(in questo caso vi lascio il mio numero di conto corrente su cui effettuare un versamento =P)


Peace

Miss Irene Red

10 commenti:

  1. Stessa storia con l'ombretto "Trio Hi Tech" della Deborah...non scrive. Per niente :-(

    RispondiElimina
  2. Niente! Eppure sto usando il primer della jafra!

    RispondiElimina
  3. ahah troppo forte :) grazie per la review,molto utile :)
    ti seguo con piacere,ti adnrebbe di seguire anche me?
    hegles.blogspot.it

    RispondiElimina
  4. ommioddio, mi hai fatto scoppiare a ridere come na scema! XD epic!
    vabbè, sti inconvenienti capitano di frequente! (ricordo quando ho provato per la prima volta la naked dopo esser stata abituata a palettine poco scriventi e mi sono fatta n'occhio pestato che c'ho messo oltre un'ora per dargli na parvenza di sfumatura umana e non pugno in un occhio XD)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. purtroppo queste tragiche disavventure capitano anche nelle migliori famiglie makeuppose =D

      Elimina