mercoledì 26 settembre 2012

Cura dimagrante per...valigia


Il momento tanto sognato è giunto: Giove, Saturno, Urano, Nettuno e la costellazione dei pandistelle si sono allineati! Quindi , finalmente, siete riuscite a prenotarvi una vacanza.

Volete sentirvi mooolto “donne avventura”, quindi vi proponete di viaggiare con solo il bagaglio a mano e di conquistare il Mondo, ma c’è un piccolo problema: IL MALEDETTO LIMITE DI PESO!

Siete consapevoli di essere il tipo di ragazza che quando viaggia metterebbe in valigia anche la nonna (perché magari vi viene fame e un buon manicaretto è quel che ci vuole) e il cavallo di vostro zio (potrebbe esserci lo sciopero dei mezzi, non si sa mai).

Il punto è che non si può: avete un limite di peso di 10 kg e…meno cose portate all’andata, più shopping potrete infilarci dentro al ritorno(senza contare che le stesse identiche cose, al ritorno, hanno il magico potere di pesare di  occupare più spazio).



Quindi, cosa fare?

Sfruttare l’Eva style e andare in giro con solo addosso foglie di fico non è il massimo: rischiate l’arresto e il colpo della strega.
Non è nemmeno possibile guardare pietosamente quello che vorreste mettere in valigia nella speranza che perda peso.

Bisogna escogitare un piano!                                                

Ho letto su parecchi blog cosa veniva consigliato come must have durante i viaggi e ho capito che probabilmente le persone che lo han scritto non han mai viaggiato con ryan air.

Ragazze, QUESTA è SPARTA! Non possiamo pretendere di portarci pure i pelouche, in viaggio!

Il primo consiglio è di stendere una lista delle cose da portare.

Quello a cui non vi farò mai rinunciare è l’intimo: mutande, calze/calzini, ecc…sono un inalienabile diritto umano e che siano puliti vi garantisce una vita sociale.

SCARPE: io parto dal presupposto che viaggio per camminare, quindi abolisco categoricamente le scarpe da figa e preferisco uno stivale basso e comodo. Porto un solo paio di scarpe (quelle che indosso alla partenza) e me le faccio bastare per quei sette giorni di vacanza.

ABBIGLIAMENTO: scegliete abiti comodi, che pesano poco e siano abbastanza versatili. Io amo gli spolverini, mi riparano la schiena e si appallottolano in mini spazi. Preferisco i leggings ai jeans (pesano meno) e li indosso con maglie lunghe(non credo tutto il mondo sia interessato a vedermi le mutande)

MAKEUP: ecco il tasto dolente. Che cosa può portare una make up addicted? Se portasse troppo poco rischierebbe di non uscire mai dall’albergo perché si sente un mostriciattolo, quindi ,anche in questo caso, è necessario razionalizzare. SCORDATEVI di portare set di 20 pennelli! Pesano e nemmeno li userete tutti!
Ve ne farete bastare uno o due per gli occhi e userete piccole spungette e piumini per cipria,fard e fondotinta. Selezionate quello che di mignon avete e puntate su quello, scegliendo sempre il minimo indispensabile. ADDIO alle palette di ombretti. Ve ne bastano 2 per essere ben truccate e sexy. I giornali regalano spesso campioncini (ex quelli dei mascara):conservateli per queste occasioni e acquistate le mini confezioni da viaggio di salviette struccanti(tipo quelle essence). Se avete il fondo stick, lasciate a casa il correttore.
Non vi riempite di creme viso e corpo: se proprio avete la necessità di usarle, munitevi di campioncini.
Portate con voi le versioni mignon di deodorante, bagnoschiuma e shampoo(se invece non avete particolari esigenze, comprateli sul posto)
Eliminate pesanti pochette e tenete il makeup in sacchettini di plastica(es. quelli neve cosmetics)

CAPELLI: nella mia valigia non deve mai mancare il phon(quello degli alberghi lo odio) per cui…o trovate un phon buono e leggero e una mini piastra che vi soddisfi, o se siete a rischio 11 kg rinunciate a qualcosa. Io lascerei a casa la piastra.

Una cosa che vi consiglio di portare è qualche pastiglietta per mal di testa/dolori mestruali e dei cerottini per vesciche (cammina cammina possono spuntare e darvi fastidio ).

Ah, una cosa importante: se, nonostante tutto, al ritorno la vostra valigia pesa troppo, non disperate e, in barba al buon costume, iniziate a indossare tutto quel che potete per togliere peso(poi vi spogliate in aereo).Non sarà il massimo della figaggine, ma è una soluzione salva chiappe che funziona a meraviglia!

Ovviamente, prima di partire, non scordate soldi, documenti e carica batterie

Ps.se andate in vacanza col vostro lui, non torturatelo passando ore in ogni negozio: spulciate i siti internet, scegliete da prima quel che volete e dirigetevi dirette verso quel che vi piace, lui apprezzerà.

Pps. È severamente vietato guardarsi negli specchi dei bagni dell’aereo: è scientificamente provato che le luci son così pessime che una donna su tre, dopo essercisi specchiata, decide di farla finita.



Ora prendete la carta d’identità e spiccate il volo!

Peace

Miss Irene Red

mercoledì 19 settembre 2012

Il trucco c’è, ma il riciclo non si vede!


Ho deciso di scrivere quest’articolo (finalmente, volevo farlo da secoli!) per fare in modo che il vostro portafogli, ormai svenato dalla vostra makeup addiction, possa respirare un pochino.

E non mentitemi: se avete likeato questa pagina, ultimo anello della catena alimentare in fatto di makeup, vuol dire che seguite almeno altre tre mila pagine e canali di truccatrici famose che vi propongono l’ultima figata trovata alla coin, che fa reagire il vostro cervello così: ”Compra, compra, compra !”a discapito dei vostri poveri fondi pensione =D



Quello che voglio fare è darvi due tipi di consiglio.

Il primo è di non buttare mai via niente(ma parlo solo di cose utili, non riducetevi a vivere poi come quelli di “sepolti in casa”, con le blatte che gli fanno :”Ciao!”).

Il secondo è di non scoraggiarsi dopo aver acquistato un cosmetico sbagliatissimo per voi, ma tentare in qualche modo di reinventarlo e riutilizzarlo.


TONALITà SBAGLIATA.

Se siete delle biancaneve e avete acquistato un fondotinta o un correttore destinato a una carnagione alla noami campbell, prima di tutto vi consiglio una visita oculistica =P, poi, non buttate via nulla. Entrambi i prodotti possono essere usati per il contouring (o se troppo chiari perché creino zone di luce sul volto)



PROFUMO PUZZOLENTE

Se vi hanno regalato un profumo che proprio non vi piace perché vi ricorda, più che delle dolci note fiorate, una esplosione nucleare, usatelo a fine tinta per rimuovere le onnipresenti macchiette di colore su fronte, collo e orecchie. Sgratterà una meraviglia!



PRODOTTO ESAURITO

Se credete che un correttore stick, un burro di cacao o un rossetto, arrivato qui

 

sia finito, ho una grande notizia per voi: potete continuare a usarlo! Come? Con un bastoncino di legno scavate il prodotto e travasatelo in un contenitore(ad esempio una cialdina di ombretto ormai vuota)e, se siete amanti della cosmesi naturale, conservate anche il contenitore stick: vi tornerà utile per dei burri di cacao fatti in casa.
Per dirla tutta, ogni piccolo contenitore può essere conservato e riutilizzato durante i viaggi, per contenere quantità di prodotto (per es. bagnoschiuma) nel caso in cui usiate compagnie aeree che richiedano limiti di peso (ryanair).
Ora, lo so che in valigia ci vorreste mettere: il maxi beauty, il super set di pennelli, piastra, phon, vestiti, 4 paia di scarpe, il cane, la nonna, la zia, raoul bova…ma non è possibile! Quindi limitate al minimo il peso(ad esempio sostituendo il beauty con una bustina di plastica e portando solo i pennelli indispensabili),facendo delle liste, che vi eviteranno di portarvi in valigia, anche la casa al mare.


PRODOTTO IN POLVERE ROTTO

Questa è tragica: tutte felici tornate dalla profumeria saltellando, perché avete trovate quell’ombretto che tanto amate, ma un malefico scalino vi fa inciampare e cadere, causando lo sfracellamento dell’ombretto per terra. Dopo aver preso a calci per 15 minuti di fila lo scalino ed esservi quindi fratturate un alluce, non disperate!I prodotti in polvere possono essere ricompattati! Come? Così:



SPECCHIO

Quante di voi amano gli specchi da borsetta? Avete mai pensato che potete usare un contenitore di cipria, che era dotato di specchio, come specchio da borsetta? Vi sembra troppo triste? Decoratelo!




APPLICATORI

Quelli del mascara e dei lip gloss, una volta esauriti, non li butto mai! Li disinfetto e li conservo in uno scatolino e li uso all’occorrenza. Elf li vende a 4.50 euro, io li conservo man mano che li consumo…vediamo chi vince =)




CIPRIA

Il discorso fatto su fondo e correttore di colore sbagliato, può anche essere applicato alle ciprie: se troppo scure sono ottime terre, se troppo chiare van bene come illuminanti, se volete darvi luce senza sbrilluccicare come foste una comparsa di twilight.


MATITE PER SOPRACCIGLIA

Non trovate mai il colore giusto? Io ho risolto usando ombretti matt vicini al mio colore di sopracciglia(se avete una palette con molti colori, sarà facile trovare quello delle vostre sopracciglia).Soluzione più economica e a mio avviso naturale.


 (ecco i colori che uso io)

BRONZER

I cofanetti con bronzer muticolor, sono ottimamente usabili anche come ombretti(ad esempio il kit di bronzer  “sun club” di essence)



Ora che sapete come riciclare (questi sono spunti, continuate da voi), posso chiudere il mio articolo con le domande fondamentali che vi porteranno a risparmiare tanti soldini:

1. mi serve davvero? Ho già dei prodotti simili?

2. questo prodotto ha alternative meno costose?

3. questo prodotto è finito: cosa posso recuperare da qui? Come lo reinvento?

4.la nuova collezione del brand xxx ha davvero qualcosa di diverso da quello che mi han propinato fino ad 
ora? o cambia solo la confezione?

E ora, siete pronte per essere l’orgoglio di mamma!

Peace

Ms Irene Red

lunedì 3 settembre 2012

Come essere delle moderne Rapestro…ehm! Raperonzolo =)


Mentre aspetto che mia sorella torni a casa, provo a stendere due righe sui rimedi naturali per migliorare quella scopa di saggina che, soprattutto con l’estate, ci ritroviamo in testa.

La maggior parte di queste ricette è stata su me sperimentata . Devo ammettere che selezionarle accuratamente tra tutte le miriadi presenti in rete non è stato affatto facile.

Il mio criterio di scelta, quello è stato facile: noi siamo donne moderne, andiamo di fretta! Ci spinzettiamo il baffetto mentre siamo sul water, quindi non abbiamo tempo per maschere che durino quanto il nostro periodo fertile.

Tanto meno abbiamo il tempo di reperire difficili o costosi ingredienti come denti di squalo da far macerare in acqua pura di sorgente, alito di foca da condensare in grappino valdostano o peli nasali di bue muschiato da unire a pesche appena pescate ;P

Per farla breve: ingredienti reperibili, a basso costo e che non richiedano pose più lunghe di un’ora.

Veniamo al dunque:


1.       MASCHERA NUTRIENTE. Questa mi è piaciuta particolarmente ed è molto semplice: mescolare insieme 5 cucchiai di miele e tre di olio di oliva(2 se non avete i capelli particolarmente secchi)fino ad ottenere una pappetta omogenea da distribuire  sui capelli(in particolare lunghezze).Poi impreservativizzatevi la testa con la pellicola(ora capite la mia foto imbarazzante su fb) e lasciatelo in posa per una 30 di minuti. Dopo potete porre fine al supplizio lavandovi normalmente.(potete correggere l’odore dei capelli con qualche goccina di olio essenziale. NON SPENDETE TANTI SOLDI COMPRANDO GLI OLI ESSENZIALI IN PARAFARMACIE!LI TROVATE A MOLTO MENO NEI NEGOZI IN CUI SI VENDONO ARTICOLI DI PASTICCERIA)

2.       MASCHERA PER CAPELLI FRAGILI: mescolare un vasetto di yogurt con un cucchiaio di miele, applicare, impacchettarsi il cervello e lasciare agire un’ora, per poi procedere al consueto lavaggio. N. B. Per fare questa ho usato il secchiello di yogurt dell’eurospin.Vi conviene dosare bene le quantità dello yogurt perché altrimenti vi scolerà addosso tutto il tempo, quindi non esagerate: vi assicuro che quella cosa che vi stracola in direzione schiena non è piacevole.

3.       PER I CAPELLI SECCHI O SFIBRATI. Questo rimedio è mooolto easy.vi basta solo massaggiare delle gocce di olio di oliva sui capelli asciutti (sulle lunghezze).Lasciatelo agire un’oretta, o, se ve la sentite, coricatevici e lavatevi la mattina dopo. In quest’ultimo caso credo sia inutile ricordarvi di proteggere i cuscini indossando qualche cuffietta, o la mattina seguente vostra madre potrebbe decapitarvi e, a quel punto, che i vostri capelli siano sfibrati, sarebbe l’ultimo dei vostri problemi.

4.       MASCHERA PER CAPELLI COLORATI. Anche voi amate stuprarli ogni tre mesi cambiando colore come facevo io? don’t worry: fate una cremina con tre cucchiai di miele e tre di acqua calda, distribuiteli sui capelli e lasciate agire il tutto per un’ora, poi  usate uno shampoo delicato per il lavaggio.
5.       RIMEDIO PER CAPELLI DA BLACK OUT. Capello spento? Basta versare il succo di mezzo limone nell’acqua del risciacquo.

6.       MASCHERA ALCOLICA.Se siete bionde e il vostro ragazzo è un rockettaro, questa maschera fa proprio per voi! Per avere un biondo più biondo ,bagnate i capelli con la birra e massaggiateli, lasciate il tutto in posa per 10 minuti e lavateli con uno shampoo adatto alle biondazze come voi. Vi è avanzata un po’ di birra? Tranquille, se la scola il vostro lui moolto volentieri.

7.       MASCHERA IDRATANTE (VARIANTE):mescolate 4 cucchiai di succo di limone fresco con una tazza di olio di oliva tiepido. Fatevi un super massaggiazzo ai capelli(perché noi siamo sempre stressate e ce lo meritiamo!),rilassandovi in un bel bagno di almeno 15 minuti. Se volete potete trovarvi un bell’omaccione che vi fa le bolle nell’acqua della vasca, se vi fa piacere…anche se questo, la ricetta della maschera non lo contempla.

8.       CAPELLI BRILLANTI. Unite mezzo (E DICO MEZZO!) cucchiaino di aceto di mele alla quantità di balsamo che applicherete in testa, non di più o il vostro ragazzo vi dirà che , invece di cocco, puzzate di cocco marcio. E non è bello!=D


Se invece non avete voglia di fare nulla di tutto ciò, ma volete trovare dei prodotti medio-decenti da supermercato, ecco qualcosina che non è male ed è facilmente reperibile.


1.       shampoo cien giorno per giorno erbe e aloe ( lo shampoo verde)
2.       shampoo cien med aloe
3.       shampoo garnier ultradolce burro di cacao e olio di cocco
4.       shampoo garnier ultra dolce mandorla e fiori di loto(di questo è ok anche il balsamo)
5.       shampoo garnier ultra dolce estratto di mango e fiori di tiaré
6.       balsamo splend’or(varie profumazioni. Io adoro quella al cocco <3)


Ovviamente ci sono altre opzioni, anche più verdi a livello di inci; vi ho segnalato quelle che ho facilmente trovato al supermarket e con un prezzo basso. Il principio base è sempre quello: niente siliconi e paraffine (evitate quindi gli shampoo che hanno tra gli ingredienti nomi terminanti in –ane, -one, -paraben,  oppure paraffinum liquidum o ceresin wax.
Se invece avete più pazienza, controllate gli inci delle cose che vi interessano su internet e poi procedete agli acquisti =)

Vi lascio con una mia foto con la testa impacchettata, molto in stile ”trova le differenze”.





Buona capellosissima giornata.

Peace

Ms Irene

domenica 2 settembre 2012

Come diventare i miei piccoli stalker


Buon giorno a tutte!

Molte di voi mi hanno detto di avere dei problemi con l’iscrizione al blog,motivo per cui vi lascio delle utili indicazioni per potermi seguire.

1.Sulla destra troverete un pulsante blu con scritto”unisciti a questo sito”.Cliccateci sopra(la magia comincia da qui!:D).



2.Dopo vi apparirà questa schermata.Se aveta già un account, vi basterà selezionare sull’icona corrispondente e autenticarvi,altrimenti dovrete crearne uno.



3.Per creare un account, per esempio con google, vi basterà cliccare sull’icona "google" (l'icona rappresentata nella foto soprastante) e successivamente su quella“registrati”(avendo cliccato sul pulsante google vi apparirà la schermata sottostante).Dopo dovrete seguire le indicazioni di creazione account.
Credo che le immagini siano più esplicative delle parole.
Ora che avete l’account, potete seguirmi.



Peace

Ms Irene