mercoledì 26 dicembre 2012

FANC**O, IO UN’ALTRA FETTA DI PANDORO ME LA MANGIO!


Salve ragazze,
questa volta non si parla di trucco, ma di qualcosa che mi ha fatto riflettere( e anche un po’ arrabbiare).

Qualche giorno fa ho visto in tv uno speciale su un’icona della moda, uno stilista che con la sua opera:  ”Esalta da sempre la femminilità delle donne”; questo almeno era quel che dicevano in generale gli intervistati presenti a una delle sue sfilate.

In quel momento hanno iniziato a girarmi così potentemente, che sembrava mi fosse entrato un elicottero in stanza!
FEMMINILITà??? Ma se da che le passerelle esistono, le modelle non son altro che grucce con le gambe!
Cosa c’è di più femminile dell’ombra emaciata di un essere umano, che ormai è così poco  donna da non aver più nemmeno il ciclo e da sembrare un palloncino appeso a una stampella?

Mi sono arrabbiata perché in quella frase sono riusciti a racchiudere tutto il bombardamento mediatico e il dramma estetico a cui ci han sottoposte da sempre.

L’alta moda propone chiodini inesistenti, che sembrano, più che donne adulte, bambini alti.
Siamo bombardate da chiappe e tette scolpite a destra e a manca; la cellulite è una malattia(a mio avviso avere poco cervello-tanto da fare spot così- lo è, ed è parecchio grave!);le smagliature sono l’anticristo e le rughe sono un dramma.

Porca miseria, ma in cosa ci voglion trasformare? A seguir loro si arriva solo all’imposizione di un auto perfezionismo distruttivo: è ovvio che nessuna sarà mai bella come un’immagine da copertina, perché la tizia sul giornale è fotoshoppata anche all’unghia del mignolo! MAI PARAGONARSI A LORO!










Morale della favola? SIATE FELICI NEL VOSTRO CORPO!A inseguire la perfezione vi perdereste un sacco di cose divertenti!

Sapete cosa mi ha detto il signor Red alla fine di quel reportage sullo stilista (lo stavamo guardando assieme)?
“Che cazzata, nessuno vuole una così accanto, a noi piacciono quelle vere!”.

Quindi, siate vere!

Fanculo! La cellulite l’abbiamo TUTTI, ragazzi compresi (in alcuni casi  più evidente e in altri meno: provate a strizzare un braccio o una gamba e la vedrete lì!)!
Fanculo! La bilancia non la vogliamo guardare dopo Natale!
Fanculo! Non vogliamo essere schiava del nostro peso!
Fanculo se  tette o mie chiappe non sono come la tizia della rivista x, i nostri ragazzi le adorano!
Fanculo! Se perdiamo o acquistiamo peso è per essere in salute, dei media non ce ne frega una ceppa!
Fanculo! Se per te siamo quello che pesiamo, la persona pesante sei tu!
Fanculo se non siam proporzionate e scolpite come un manichino goldenpoint, se siam piccole come una pulce o alte come una pertica: siamo VERE, BELLE e soprattutto con tre chili e seicento grammi di coglioni!

Ma soprattutto…fanculo alle modelle! Io un’altra fetta di pandoro me la mangio!


Buone feste a tutte, siate felici, amate i vostri cari e soprattutto amate voi stesse!

Peace 

Ms Irene Red

mercoledì 12 dicembre 2012

eShopping per italianissime


Natale si avvicina!



Non avete ancora comprato nulla e non avete tempo di farlo? Potete sempre salvarvi il popò con lo shopping online!
Molto spesso vi parlo di siti d’oltralpe da cui ho acquistato numerosi prodotti.
Questa volta voglio indicarvi un sito che mi ha contattata via mail e con cui ho iniziato una collaborazione.

Il sito si chiama esaldi.



È un sito tutto italiano (niente problemi per chi non conosce l’inglese o altre lingue straniere) e l’ho trovato particolarmente carino perché raggruppa un bel po’ di offerte sparse per tutta Italia e fornisce anche dei codici sconti per: viaggi, gastronomia, divertimento abbigliamento e makeup anche fino all’80%.
In poche parole potreste comprare di tutto: regali per amiche, per vostra madre e perfino la classica ”cosa da mangiare” come regalo a vostro padre (non so voi, ma quando non so che prendergli, punto al cibo. Questo sito offre sconti anche su quello =D).

Ve ne parlo perché mi è capitato spesso di leggere di alcune che si lamentavano perché non avendo un particolare store vicino, erano costrette a ordinare via internet: in questo modo potreste avere degli sconti e tanti spunti per regali e acquisti( hanno anche una sezione tutta dedicata alle famose glossy box, prodotto che fa gola a tante).

Il sito si divide in link sui codici sconto, city deal e vendite private; inoltre trovate anche la spiegazione di come usare il sito per shoppingare amabilmente.

Per esser ancora più sicure sui vostri acquisti, potete leggere sul sito tutte le recensioni degli utenti che hanno acquistato prima di voi, in modo da non rischiare di ricevere un chilo di arance al posto di un maglione!

Quest’azienda ha anche una pagina fb che, proprio ora, ha indetto un contest natalizio, se vi interessa partecipare, il link è questo.

Vi lascio qualche altro collegamento utile:

Sezione sconti Glossy box su Esaldi (click qui)

Citydeal (qui)

Vendite private (clicca qui)

Codici sconto (vedi qui)

Spero di avervi fornito uno spunto utile per il vostro shopping.

Peace

Ms Irene Red

lunedì 3 dicembre 2012

COLLAUDO DA CIOMPA


Poiché il pollo con le verdure mi tiene sveglia, credo sia giusto sfruttare questo tempo in maniera proficua.
Ecco qui, nero su bianco la mia esperienza con la fascia per capelli di Clio.

Se non avete idea di cosa io stia parlando, ecco qui il video 

Ma adesso veniamo alla mia esperienza: ho seguito scrupolosamente le sue istruzioni: ho diviso la chioma(seeeh, chioma…mi piacerebbe! Lo scopino, semmai!)in 4 parti, ho sfruttato tutte le mie conoscenze latenti di uncinetto per incastrare i capelli nella fascia(maglia bassa, catenella, maglia alta, base per altezza fratto due) e sono andata a dormire in una condizione così atroce che addirittura mia madre, che mi dice che sto bene anche se metto le calze gialle, il golf rosso e la gonna malva, mi ha coglionata.
E come darle torto? Sembravo la sorella sfigata di little miss sunshine!



Il giorno dopo ho srotolato e sbrogliato quel boccolo che intorno alla fascia era diventato un rasta e ho modellato il tutto.
Risultato da sbrogliati? Questo.




Forse prendere 4 ciocche andava bene per Clio(i miei son tendenzialmente mossi), che si lamenta dei suoi capelli ma non ha visto i miei!
Non avendo fatto la piega, inoltre, la parte superiore della testa era crespa, ma nonostante questa pettinatura da signora anni settanta (il risultato finale era questo)



non mi son data per vinta.
Ho deciso di dare al metodo una seconda chance, ma con le mie regole sta volte.
Prima di tutto ho fatto una veloce piega e poi ho arrotolato i capelli dividendoli in 2 ciocche, non 4.
Il risultato non è stato affatto male, ma sebbene questo metodo funzioni ,c’è un importante lato da non trascurare: quello affettivo.

Se volete che vostro marito vi chieda il divorzio, o non la volete dare al vostro ragazzo finchè non si mette in testa che deve lavare i piedi prima di entrare nel letto, questo è il modo giusto: state sicure che non quelle cose arrotolate alla suor germana/altoatesina folkloristica non vi tocca nemmeno per fregarsi le coperte, ma se al vostro lui volete un po’ di bene e avete una fissa per tutte le collezioni yamamay, non so quanto la fascia degli orrori possa fare al caso vostro.

C’è anche un altro caso che non è stato contemplato: la fascia non va MAI usata nel caso di "dirimpettaio bonazzo".
Non è una bella cosa affacciarsi in quelle condizioni e vedere il Raoul Bova della palazzina 7g che invece di salutarvi come fa di solito( e magari si poteva pure decidere a chiedervi il numero, tanto più che dove abitate già lo sa),si passa una mano sulla gioielleria perché gli sembrate una cosa a metà tra la figlia di Fantozzi e qualche sinistro essere della mitologia greca che però è un po’ sfigato e non si è mai cagato nessuno.

Detto questo, provate pure(magari quando il vostro lui è in viaggio) e calibrate da voi i pro e i contro!


Peace


Ms Irene Red

mercoledì 28 novembre 2012

MAI E POI MAI!-MAKEUPPOSA NEGATIVISSIMA ESPERIENZA-


Vi parlerò brevemente, perché son quasi le due, di un pessimo prodotto che ho comprato in promozione e non mi è piaciuto nemmeno un po’.

Il peccatore in questione è il lash plus di catrice, che ho comprato in promozione a 99 cent questa estate(e spero lo abbiano tolto dal mercato).



Il prodotto si presenta come un eyeliner trasparente, che deve essere applicato la sera,con costanza,e promette dopo un mese di trattamento, di avere le ciglia delle bambole di porcellana che vostra nonna tiene sul divano,insomma così:


(ah no,scusate!Questo è come le vedo io, per gli altri esseri umani-stolti!loro ci ammazzeranno nel sonno!-sono così:)



Tornando alle ciglia, purtroppo non succede nulla. Le ciglia rimangono le stesse.
Volete sapere invece cosa succede, o almeno quello che è successo a me?

SI è SCREPOLATA TUTTE LA PELLE INTORNO AGLI OCCHI!

Non è stata una allergia, questo prodotto ha praticamente seccato la pelle intorno alle ciglia, tanto da renderla squamosa!
Vi giuro che in quel periodo mi son sentita come se con lo strascico di un abito da sposa avessi preso una cacca fresca.

Quindi, anche se lo doveste trovare in qualche stand catrice in super sconto , perché ancora non è stato smaltito o dismesso, NON LO COMPRATE!

Peace (and don't trust dolls)

Ms Irene Red

io viviverde...e tu?


Eccomi qui, nottambula e stanca a scrivervi una nuova recensione.

Vi dirò, con la tesi in cantiere non è molto facile riuscire a mettere insieme due parole.
Un po’ come quando  i vostri partono e voi vi trovate costrette a preparare una cena per 4 persone con solo un uovo e del salame vecchio, perché nessuno ha fatto la spesa.

Il prodotto di cui vi parlo sta sera è la crema idratante viso viviverde coop.


                 (la mia è per pelli normali, ma esiste anche la versione per pelli mature-giorno/notte- e secche/sensibili)

Non vi avevo ancora approfonditamente scritto a riguardo, vi avevo semplicemente detto che mi piaceva.

In effetti, è proprio così: mi piace il suo prezzo (decisamente da supermercato-circa 5 euro-), mi piace il fatto che non contenga criptonite e lucertole morte( ma solo ingredienti naturali e polvere di fata), mi piace che dopo averla messa ho la sensazione di aver davvero idratato la mia pelle e, SOPRATTUTTO, mi piace il fatto che dopo un po’ di applicazioni non mi fa spuntare delle torte alla crema sulla faccia!(avrei detto delle torte pasticciotto, ma non tutte son pugliesi, quindi non avrebbero capito tutte)

L’unico lato negativo, se così può esser definito, è che se ve ne spalmate una generosa quantità la mattina e poi dopo vi truccate senza che sia asciugata bene, potreste sentirvi un po’ sudate in seguito (sebbene quella che io usi sia quella per pelli normali, e non la versione per pelli secche), soprattutto se è estate!



Scongiurare l’effetto mostro di melma, però , è molto semplice: basta mettere meno crema il mattino( o d’estate),senza usare la cazzuola, ma  riponendola gentilmente  a bordo lavandino, e aspettare sia completamente stata assorbita dalla pelle prima di procedere con le successive fasi di makeup routine.

Trovo il profumo delicato e gradevole, quanto alla consistenza, la crema è abbastanza densa, ma si stende facilmente e, se usata con regolarità, già in poco tempo permette di migliorare il livello di levigatezza della pelle.

Ho comprato vari prodotti di questa linea e ho intenzione di recensirveli man mano.

Vi lascio con l’inci della crema e ricordate che ci son ancora 2 giorni per partecipare al giveaway della palette!


Quasi dimenticavo: l'erogatore della crema ricorda molto quello del sapone.Questa è una gran cosa perché il prodotto, non a contatto con l'aria(come sarebbe se fosse nel classico barattolo), dura di più!

Peace

Ms Irene Red


giovedì 8 novembre 2012

Giveaway londinese


Ecco, come promesso,  il giveaway con un piccolo pensierino preso per voi da Londra.

La palette è la heaven and earth di Mua cosmetics.

L’ho scelta perché ho pensato fosse una buona alleata per il trucco di tutti i giorni, e al temppo stesso un piccolo tesoro sforna smokey color cioccolato.

Ecco le regole per partecipare al giveaway e la foto della palette:

1. Essere maggiorenni e residenti in Italia.

2. Seguire pubblicamente il Blog “Me  Myself and Cosmetics”(Se non sapete come ci si iscrive, vi ho scritto un articolo apposito)

3. Diventare fan su facebook della pagina “Me Myself and Cosmetics”(aggiungendo la pagina a una lista di interessi. Se non sapete come aggiungermi a una lista, trovate un’immagine esplicativa tra le foto in bacheca)

4.Condividere sulla propria pagina fb (in maniera pubblica, così che io possa verificare) il link del give away taggando 5 amiche.

5.Lasciare un commento sotto il post del give away sul blog in cui indicherete:
  a. Il nome con cui mi seguite sul blog
  b. quello con cui mi seguite su fb(potete in più lasciarmi il link del profilo)
  c. la vostra mail in caso di vincita


Ho caricato anche la foto del sito, perchè nella mia foto i colori son sfalzati


Il numero progressivo di partecipazione lo assegnerò io sotto ai vostri interventi sul blog.

Il giveaway partirà solo ed esclusivamente al raggiungimento delle 100 adesioni sul blog (quindi diffondete e fate partecipare le vostre amiche!)e l’estrazione avverrà tramite il famoso random.org, a inizio dicembre (il give away scade il 30 novembre),sempre che vengano raggiunte le 100 fallowers.


Peace and good luck!


Ms Irene Red

180 sfumature di…tutti i colori del reame!


Salve a tutte!
Me l’avete chiesta? Ecco qui la recensione della 180 colori della fraulein.



Innanzitutto, un grazie speciale va a mia sorella, che ha deciso di farmi un regalo di natale anticipato.
Proprio non so come abbia fatto ad azzeccare a pieno il regalo!
Forse perché ormai le spannavo la posta con link di palette da millanta colori?
Forse perché ha avuto una mistica illuminazione nel più intimo e “ceramico” momento della giornata femminile?
Forse perché era il riscatto da pagare per riavere indietro la sua borsa nuova?

Non lo sapremo mai, ma l’importante è che ora questa coloratissima palette sia tra le mie grinfie!Mhuahauhauhauahuaahuahuaaa!(risata malefica)-ah,no!Non devo già rivelarmi in tutta la mia  stronzaggine!

Quindi dicevo…questa palette è formata da ben 180 colori (mat, shimmer e metallici)della dimensione di 2 centesimi.



Ammetto che siano un po’ piccoli, ma se moltiplichiamo i 2 centesimi per le 180 cialde, otteniamo come risultato 3,6; che non c’entra un bel nulla, ma a volte voglio ravvivare le mie ormai morte capacità matematiche.
Nonostante i 180 colori presenti, non ho intenzione di impazzire volendomeli mettere in faccia tutti in una volta sola(anche se ammetto che la tentazione è forte), rischiando di sembrare così



ma cercherò di calmarmi e di creare make up più sobri.

Ovviamente la palette è made in Cina e questo mi ha maggiormente convinta che ordinare da siti cinesi o europei,ormai non fa nessuna differenza.
Ho potuto notare anche che la scrivenza non è affatto male, anche se io preferirò comunque applicare i colori con una base per ombretto, soprattutto se esco col signor Red, il cui passatempo preferito è strofinarmi le dita sugli occhi quando sono truccata.

Il prezzo non è eccessivo: costa 23.99  euro, ma mia sorella mi ha detto  che iscrivendosi al sito è possibile ottenere uno sconto(lei mi ha detto di averla pagata intorno ai 20 euro e, anche se non ho costatato con mano, mi fido).

Consiglio sempre di comprare il make up o dai siti ufficiali o dai grossisti, perché molte volte su internet c’è chi ci fa delle creste assurde!

Vi lascio con delle foto della palette e delle mie dita impiastricciate fotografate con e senza flash(notate che carini i nastrini viola per sollevare le lastre con le cialde!), per chi ne fosse interessata, credo che sia un buon acquisto, nonostante la mini taglia delle cialdine, soprattutto se siete tipetti che amano sperimentare sempre colori nuovi. Non vedo l’ora di sfruttarne a pieno le potenzialità.












Ps: Non so se per fortuna o intercessione divina, ma le cialdine sono arrivate completamente intatte!!!=)


Peace


Ms Irene Red

martedì 30 ottobre 2012

La maschera di via col vento


Questa volta vi intratterrò parlandovi della mia esperienza con la maschera a strappo comprata su internet.

Afflitta come tutte, dal grave problema (non negatelo, tanto lo avete anche voi!) dei punti neri, che sono la terza causa di morte nel mondo( dopo le bretelle di silicone trasparenti del reggiseno e lo spinacio tra i denti)ho pensato che, data la mia dipendenza dai cerottini essence, poteva essere utile provare una maschera che prometteva la risoluzione del problema.



Sul sito si vede la foto di un naso con cadaveri annessi, che magicamente si trasforma in qualcosa di meraviglioso, stile Doriforo.





Ora, non pensavo di poter mai raggiungere tali risultati, ma ho pensato che per il prezzo(circa euro)a cui era venduto, potevo provare questo nuovo prodotto.

La crema è una maschera peel off(a strappo)al carbone di 50 ml.

L’inci non è affatto male, ve lo posto qui(ho dovuto analizzarlo io, perché su internet non c’era nulla).

Ingredienti della maschera peel off:
1.       Acqua
2.       Alcol polivinilico(non c’era sul bio dizionario,ma ho trovato questo: L' alcol polivinilico (PVA) è un composto chimico ottenuto per idrolisi, normalmente alcalina degli esteri polivinilici.Solubile in acqua ed insolubile nei solventi organici, non possiede permeabilità ai gas.Data la natura del composto, è utilizzato sia in medicina per drenaggi e tubi, in contattologia quale composto di lubrificanti perlenti a contatto e nell'industria tessile per l'incollaggio di fibre naturali.Applicato in soluzione acquosa sulla superficie di uno stampo per produzione a freddo di manufatti in vetroresina è un ottimo agente antiadesivo (distaccante).)
3.      Glicerina(doppio verde)
4.      Pompelmo
5.      Peg 8(un pallino rosso)
6.      Pantenolo(doppio pallino verde)
7.      Profumo
8.      Gomma di cellulosa(doppio verde)
9.      Tetrasodium edta(doppio rosso-sequestrante)
10.  Carbone
11.  Estratto di rosmarino
12.  Estratto di avena
13.  Estratto di calendula
14.  Gluconato di zinco(un pallino verde)
15.  Lecitina
16.  Retinyl palmitate(un pallino giallo)
17.  Arachidyl propionate(un pallino verde)
18.  Tocopheryl acetate(doppio verde)
19.  Ethyl linolenate(un pallino giallo)
20.  Gomma di xanthan(doppio pallino verde)
21.  Limonene(un pallino giallo)
22.  Linalool(un pallino giallo)
23.  Geraniol(un pallino giallo)
24.  Methylparaben(un pallino verde)



Ma veniamo alla mia esperienza.

Ho aperto il tubetto e sono rimasta piacevolmente sorpresa dall’odore: credevo, provenendo dalla Cina, che sarebbe puzzato di chimico, invece profumava leggermente di rosmarino(non a livello da cucinarmi con le patate, una cosa leggera e sopportabile).

La consistenza è quasi quella di una pasta dentifricia, però di colore nero e indurisce facilmente.

La maschera si stende facilmente con le dita, ma è bene evitare di spalmarla dove avete della peluria(sopracciglia), a meno che non vogliate ottenere un effetto simile.




La posa va da 20 a 30 minuti.
In quel lasso di tempo potete tranquillamente giocare alla finale di ”chi ride per primo perde” e vincere, perché l’immobilità facciale raggiunta a fine posa è IMPRESSIONANTE!
Eccomi qui in versione “mummy” di Via col vento.


e in versione Minnie dei poveri



Per quanto riguarda la rimozione ,il termine STRAPPO è estremamente appropriato.
Fa un pochino male, come se vi steste cerettando la faccia.
Sono quasi convinta che sia quello che succede, perché più che punti neri, dentro ci ho trovato dei serpentini che sembravano peli facciali(non pensate che sia il cugino It, parlo di peluria bionda, quella che normalmente c’è sul viso).



Per quanto riguarda il rapporto qualità prezzo, come prodotto non è male, ma credo che più che estirpare il problema, sia un metodo di mantenimento che, a differenza dei cerottini, può essere applicato su tutto il viso.

La ricomprerei? No.

Non è stata una delusione, ma non mi ha fatto dire: “Wow!”.

Quindi credo che mi sposterei verso acquisti più stupefacenti =)

Ve la consiglio solo se vi piace la sensazione dello strappo e se volete togliervi lo sfizio.

Purtroppo non posso linkarvi il sito da cui ho preso la maschera,perchè  risulta che il venditore abbia esaurito il prodotto,ma vi linko la principale pagina di ricerca del sito.



Peace


Ms Irene Red

giovedì 18 ottobre 2012

Combattimento dei brufolozzi dalla tangente


Ho deciso di scrivere un articolo veloce e diretto che sia utile contro di loro: i nostri nemici numero uno del sabato sera!(qui se potessi metterei una musichetta drammatica, prima della foto)



Avete mai pensato che, oltre ai prodotti zeppi di siliconi, la causa di quei saccottini semaforici che vi son spuntati in fronte(e non accennano a indietreggiare nonostante minaccia)potrebbe essere l’utilizzo di strumenti sporchi?

Parlo proprio di quei pennelli del 15-18 che hanno contatto con l’acqua solo se vi cadono accidentalmente nel lavello in cui vi eravate lavate i piedi(si, mi lavo i piedi nel lavandino: la mia famiglia ha antiche discendenze circensi e ci piace così).

Purtroppo non è molto diffusa(ma fortuna inizia a prendere piede) la fondamentale dritta che è necessario lavare periodicamente le cose che ci mettiamo in faccia(spugne, pennelli)o anche disinfettarle(matite).
Per farvela breve: voi mettereste di continuo, per anni o mesi, le stesse mutande?
Correreste il rischio che non vi si stacchino più dalla pelle!

È importante lavare i nostri strumenti di bellezza, altrimenti saranno un nido di germi e metterseli in faccia, equivarrebbe a mettersi in faccia questo!



Sono stata abbastanza diretta e shockante, credo=)

Ora veniamo alle istruzioni utili su come fare a pulire i pennelli e le spugnette.
Molto semplice: acqua tiepida e detergente delicato.
Io uso il detergente intimo cien, che costa pochissimo(lo trovate da lidl)e ha un inci meraviglioso.




Dopo aver rimosso lo sporco, vi basterà strizzarli(ho detto strizzarli, non stuprarli, poveri piccoli!) e lasciarli asciugare su un asciugamano.

Per quanto riguarda le matite, temperatele spesso(pulite anche il temperino, eh!)e usate i prodotti disinfettanti a base d’alcol avendo cura, dopo averli puliti, che l’alcol sia evaporato prima di applicarli sul viso.
Io uso il disinfettante di elf (non ne occorre molto e il suo prezzo è di circa 4 euro, ma vi basterà essere pazienti e aspettare le offerte),che è perfetto anche per pulire i pennelli tra una applicazione e l'altra.



Un mio consiglio personale:evitate di acquistare cosmetici al mercato: magari voi li comprate in inverno,ma chissà quanto tempo li han tenuti sulla bancarella anche d’estate al caldo!Sarebbe un po’come mangiare una fetta di prosciutto che è stata mesi al caldo e fuori dal frigo: se proprio siete così temerarie… ;)


Peace

Ms Irene Red

lunedì 15 ottobre 2012

Review lampo su un’amica per la pelle!


Da un po’ avevo intenzione di recensirvi velocemente questa bella spazzolina rosa.



L’ho ordinata da un sito cinese(tinydeal),che consegna in Italia in maniera gratuita.

L’ho pagata meno di due euro e la trovo fantastica!
Credo sia un’ottima alleata sia i per i miei scrub esfolianti settimanali, che per la normale detersione quotidiana della pelle del viso.

Il manico permette un’impugnatura salda.



Le setole sono morbide e l’intensità dell’esfoliazione dipende da quanto ci date dentro voi con le manine: io, infatti, do il meglio di me durante lo scrub settimanale e poi la uso quasi per massaggiare la pelle del viso durante la quotidianità.



Tranquille: anche se calcate la mano, non vi ridurrete certo così =D



Vi lascio il link a cui potrete ordinare la spazzolina, se vi interessa.


Appena possibile vi recensirò(con link annesso,ovviamente)la maschera peel off per i punti neri,sempre ordinata da un venditore cinese =)


Peace

Ms Irene Red


domenica 14 ottobre 2012

Base makeup: that's the way!


Eccomi qui, un po’ malaticcia a scrivervi un nuovo articolo.

Sono barricata in casa a causa dell’asma e, più tempo passa, più rischio di abbrutirmi maggiormente e diventare così



Ma ora basta pensare ai miei drammi! Questo articolo è tutto dedicato al makeup viso, perché voglio che le mie lettrici abbiano sempre una pelle impeccabile.

Ho notato molto spesso che, soprattutto le giovanissime, pensano che il trucco sia una pratica che riguardi solo gli occhi.
Sebbene questo sia possibile in caso di pelle perfetta(quei rari casi di esseri mezzi donne e mezzi stronze, non perché stronze lo siano, ma perché avere la pelle perfetta fa confluire su di loro l’odio di tutte le altre),se si esce la sera, è sempre meglio evitare di andare in giro con un bombolone fragola e crema sulla faccia, altrimenti la vostra vita sociale rischierebbe di ridursi a quella di una gattara.

È importante quindi dare un po’ di attenzione anche al nostro viso e capire come valorizzarlo.
È ovvio che una regazzina di 15 anni non deve necessariamente seguire tutti gli step proposti(non lo faccio nemmeno io, se ad esempio devo andare a fare la spesa o andare a lezione in università),ma è comunque bene, a mio avviso, averli tutti presenti per sapere che cosa è possibile fare per valorizzarci.



IDRATAZIONE E LEVIGAZIONE

È necessario idratare il nostro viso con una crema leggera, che non appesantisca la nostra pelle(io consiglio la crema viviverde coop).Stendetela massaggiandovi il viso e lasciatela assorbire bene prima di applicare il trucco.

In alternativa potreste anche usare una base makeup, che vi consiglio di conservare in frigo, per poter sfruttare al meglio le sue potenzialità. Suggerisco l’uso della base solo per occasioni particolari, in cui volete far durare il makeup tutto il giorno. Questo perché le basi trucco contengono sostanze derivate dal petrolio, per cui è vero che fissano il makeup, ma potrebbero garantirvi una fidelity card per l’esplosione dei brufoli.


FONDOTINTA

Applicatelo con cura e sfumatelo bene.
Se è liquido stendetelo dal centro del viso verso le estremità, se è in polvere applicatelo con movimenti circolari del kabuki.



CORRETTORE

A mio avviso sarebbe ideale usare le dita, che permettono di scaldare il prodotto e garantisco una migliore stesura.
È fondamentale applicarlo picchiettando e non strisciando!
Strisciando il dito non fareste altro che rimuovere il prodotto che volete applicare!


CIPRIA

La cipria permette di fissare il makeup.
Applicatela con spugnetta o pennello, ma ricordate anche in questo caso di TAMPONARE e non strisciare.
Ovviamente rimuovete gli eccessi di polvere da spugnetta e pennello, per scongiurare certi effetti (in questo caso sembra abbia sbagliato a sniffare coca)



BLUSH, TERRA E CONTOURING

Usate la terra per dare profondità al vostro viso e nasconderne le irregolarità, mentre l’illuminante avrà il compito di mettere in risalto delle specifiche zone.



Per quanto riguarda le guance, applicate la terra esattemente SOTTO l’osso della guancia e il blush sopra(stendete il blush con movimenti circolari e andando verso l’esterno del viso, per avitare l’effetto “guancia cadente”. Inoltre un mio consiglio personale è di applicarlo a strati: è sempre meglio iniziare con poco prodotto e poi aggiungerlo, che sembrare delle heidi un po’ cresciute)



Se avete un naso importante, potete correggerlo con giochi di luce e ombre applicando una striscia di illuninante o correttore al centro del naso e la terra ai lati.



Anche il doppio mento può essere minimizzato grazie alla terra.

Vi lascio delle immagini che saranno di certo mille volte più esplicative delle parole.




Inoltre ricordate sempre l’importanza di usare le tonalità adatte di ogni prodotto, altrimenti potreste rischiare di andare in giro così! =S



Peace

Ms Irene Red